TORNA ALL'INDICE
Umani
Gli umani, al pari degli elfi, sono una delle razze più diffuse nella Contea. Grazie alla loro inclinazione per le migrazioni e per le conquiste, nonché al loro breve ciclo vitale, hanno avuto modo di diversificarsi molto tra di loro durante il trascorrere delle ere. Di base, sono una razza estremamente sfaccettata che ha bisogno di strutture societarie ugualmente complesse per esprimere il meglio di sé.

Tratti contraddistintivi: data la loro tendenza alla migrazione e alla conquista, le differenze fisiche tra gli umani sono maggiori rispetto a quelle delle altre razze comuni. Non esiste un tipico umano: l'altezza di un individuo può variare dagli 1,5 a poco più di 1,8 metri e il peso medio dai 60 ai 130 kg, anche a seconda del sesso dell'individuo. La carnagione degli umani presenta tonalità che spaziano dal quasi nero al bianco pallido, e anche i capelli vanno dal nero al biondo (ricci, crespi o lisci); i maschi possono sviluppare barba o baffi, radi o folti che siano. Gli umani raggiungono la maturità poco prima dei vent'anni e raramente vivono più di un secolo.

Carattere: il susseguirsi delle generazioni durante il trascorrere delle ere, gli incroci dei ceppi originari e le distanze geografiche hanno influito sulla diversificazione di questa razza, rendendo impossibile definire schemi comportamentali, sociali e psicologi univoci e contraddistintivi. Tuttavia, va sottolineato come quella degli umani sia la razza comune più adattabile e ambiziosa, nonché quella con la maggiore varietà di gusti, credenze morali, usanze e religioni. Gli umani vivono pienamente nel presente, e se pianificano il futuro, lo fanno a breve raggio d'azione. Sia a livello individuale sia come gruppo, sono creature adattabili, nell'insieme sempre pronte a modificare le loro dinamiche sociali e politiche.

Lingue parlate: oltre alla lingua comune, gli umani possono apprendere con lo studio e la pazienza altre lingue che comunque non riusciranno mai a padroneggiare come fossero lingue native.

Bonus:
- La razza umana è tra le più equilibrate. Questo permette agli appartenenti di tale razza un accesso a mestieri e competenze che ad altri possono essere preclusi.

Malus:
- Possono ammalarsi di alcune malattie specifiche di razza;
- Patiscono gli effetti del veleno e dell'acido, fino alla morte nei casi più gravi;
- Muoiono se esposti in maniera prolungata a temperature troppo elevate (fuoco) o troppo basse (ghiaccio);

Morte: gli esseri umani sono normalissime creature viventi. Possono morire a seguito di ferite letali, tanto di natura fisica quanto magica, avvelenamenti, malattie.

Resurgo: in caso di morte, l'anima dell'umano abbandona il corpo e vaga per i piani di esistenza fino alla resurgo.
© exlot | www.exlot.it | info@exlot.it