TORNA ALL'INDICE
Mezzocelestiali
I mezzocelestiali sono il frutto dell'unione mistica tra un angelo e una qualsiasi altra creatura vivente. Per adempiere alle proprie responsabilità, i celestiali a volte dimorano a lungo nei regni dei mortali. Devoti e gentili, di tanto in tanto si innamorano di questi ultimi: umani, elfi, nani, halfling, mezzuomini. Gli oggetti del loro amore non sono mai malvagi, sono sempre intelligenti e ricambiano l'amore di questi amanti immortali. Desiderosi di concepire un figlio, se ne prenderanno poi cura nel regno dei viventi.

Tratti contraddistintivi: indipendentemente dalle forme che possono assumere, i mezzocelestiali sono sempre avvenenti e aggraziati, con pelle dorata, occhi luminosi, ali angeliche o qualche altro segno della loro natura superiore.

Carattere: sebbene nobili e compassionevoli, i mezzocelestiali sono spesso sgomenti all'idea del male incarnato, che cercheranno di debellare al massimo delle loro possibilità. A differenza degli angeli veri e propri, avvertono l'esigenza di integrarsi nella società degli esseri viventi, sebbene abbiano spesso una visione severa degli istinti primari e delle cattive azioni.

Lingue parlate: oltre alla lingua comune, i mezzocelestiali parlano il Celestiale, l'Infernale e il Draconico.

Bonus:
- Scurovisione;
- Immunità alle comuni malattie;
- Aura protettiva: benchè non in grado di proteggere il mezzocelestiale e chi gli sta vicino, infonde coraggio nei propri alleati e spaventa i nemici;

Malus:
- Si indeboliscono in luoghi votati al male (fogne, caverne, cimiteri);
- Patiscono l'aura demoniaca, soprattutto se soverchiati in numero;
- Patiscono armi ed oggetti maledetti;

Morte: data la loro duplice natura, esattamente come i loro genitori mortali, i mezzocelestiali possono morire a seguito di ferite letali, tanto di natura fisica quanto magica, ed avvelenamento.

Resurgo: in caso di morte, l'anima del mezzocelestiale abbandona il corpo e vaga per i piani di esistenza fino alla resurgo.
© exlot | www.exlot.it | info@exlot.it