TORNA ALL'INDICE
Impero di Angravia
Governo: Monarchia assoluta.
Popolazione: solo per la provincia di Lodainn 111'500 circa.

Razze: Prevalenza umana con presenza abbastanza elevata di halfling, elfi, drow, mezzoimmondi. Il resto delle razze sono minoranze, ma non si registrano mezzicelestiali o tallmuld.

Religioni: tutte senza distinzioni. La religione non è incentivata ne proibita, ma assume un posto molto marginale nella vita dell'impero.

Stato politico con Glencoe: Nemici (aperta ostilità).

Dominato dall'imperatore Teofilatto II°, giovane umano che ha spodestato il padre uccidendolo, l'impero di Angravia (da omonima capitale oltre la regione di Lodainn) si è affacciato soltanto di recente nella regione di Lodainn, scacciando via Glencoe dalla Valle Speranza e da gran parte della Foresta Dorothiòn. Le armate imperiali, organizzate, disciplinate e molto numerose sono giunte con a capo il generale Valeriano Timoteo, stanziando una intera legione (nella nuova regione 10'000 uomini) occidentale dell'Impero di Angravia e facendo assurgere alla carica di Prefetto di quell'area, proprio Timoteo. Oltre a Glencoe, anche Dierania ha perduto alcuni territori, come le pianure a nord della valle Speranza e parte dei monti. Dotati di molte macchine da guerra, la legione imperiale ha consolidato i confini, forte della sua posizione di vantaggio. Nonostante non vi sia ancora firmata una pace, armistizio o tregua, gli scenari di guerriglia sono fermi da molti mesi e squadre di truppe provenienti da altre regioni, scendono verso il Norengaard per portare avanti il loro progetto di conquista del Ducato di Lot. Infatti l'imperatore Teofilatto II° ha dichiarato di voler conquistare il Ducato e di schiacciare chiunque si mettesse tra lui e il suo obiettivo. Per ora la campagna di conquista è appena iniziata e non sta andando male. L'impero è attualmente alleato con la città stato di Mot, ma non si esclude che possa trovare buoni rapporti anche con Honorot.

FORESTA DOROTHION: una fitta foresta dove sono presenti due villaggi elfici, ora riconvertiti a villaggi imperiali. C'erano anche quattro clan faerici, ma ne rimane soltanto uno di spiritelli. Tra i monti ci sono alcune reti di caverne che conducono fin nel sottosuolo dove alcuni Drow trovano ospitalità.
© exlot | www.exlot.it | info@exlot.it