TORNA ALL'INDICE
Angeli
Gli angeli sono diretta emanazione di energia positiva, una razza di creature che trasuda bontà da ogni poro: ogni fibra del loro corpo e della loro anima è soffusa di energia benevola. Hanno sempre un aspetto molto attraente e che trasmette un senso di benessere e ordine, anche se le loro fattezze variano da un individuo all'altro.

Tratti contraddistintivi: gli angeli sono sempre caratterizzati di una luminosità latente che li rende unici e riconoscibili; presentano inoltre ali sulla schiena, la cui apertura alare è proporzionale al corpo. Tali ali in genere sono piumate e possono assumere tutte le sfumature del bianco (dal candido, al panna, al bianco cenere), dell'oro e dell'argento. Possono essere anche in numero maggiore di due, ma sempre pari. Alcuni altri tratti spesso presenti negli angeli, ma non obbligatori, sono: un'aura fiammeggiante visibile ad occhio nudo e l'aureola poco sopra il capo.

Carattere: gli angeli sono acerrimi nemici dei demoni e delle forze demoniache, nonché strenui difensori degli indifesi. Non raccontano mai bugie, non imbrogliano e non rubano. Sono assolutamente onorabili in tutto ciò che fanno, ma non esitano ad impugnare le armi quando necessario. Credono nella redenzione degli empi e faranno sempre quanto in loro potere per ottenerla. Là dove non può la parola, sarà la giustizia definitiva da essi comminata ad estinguere il male.

Lingue parlate: oltre alla lingua comune, gli angeli parlano il Celestiale, l'Infernale e il Draconico.

Bonus:
- Scurovisione
- Immunità alle comuni malattie;
- Resistenza all'elettricità e al fuoco;
- Aura protettiva: protegge l'angelo e chi gli sta vicino da attacchi portati da creature malvagie;
- Rigenerazione dei tessuti: propri, o altrui (tramite imposizione delle mani). Più la ferita è grave, più sarà necessario tempo per curarla.

Malus:
- Non possono entrare in luoghi sconsacrati;
- Si indeboliscono in luoghi votati al male (fogne, caverne, cimiteri);
- In presenza di aura demoniaca di pari potenza, il potere dell'aura angelica si annulla, ma patiscono l'aura demoniaca, soprattutto se soverchiati in numero;
- Patiscono armi ed oggetti maledetti;

Morte: gli angeli muoiono quando la loro aura angelica viene estinta. In caso di numerose ferite fisiche, perdono consistenza, indebolendosi. Se non riescono a rigenerarsi per tempo, incorrono nella morte fisica.

Resurgo: in caso di morte, gli angeli riprendono la forma originale astrale e vagano tra i piani d'esistenza, fino a che la loro energia non viene nuovamente modellata in un corpo fisico.
© exlot | www.exlot.it | info@exlot.it