TORNA ALL'INDICE
La Contea di Glencoe
Governo: Monarchia feudale

Popolazione: 87'500 abitanti circa
Razze:Tutte, con leggera prevalenza umana.

Religioni: Tutte, ma i culti negativi vengono venerati di nascosto in quanto banditi.

La contea di Glencoe è governata dal giovane Conte Mordred, che è al trono da non molti anni. Composta da una varietà di zone, essa ha come capitale la città di Exlot, situata proprio alle pendici dei Picchi di Mezzo e a fianco del Bosco del Cervo Bianco. Dotata di una società multietnica, presenta villaggi esterni alla capitale, sui quali dominano dei feudatari assegnati a tale ruolo dallo stesso Conte in persona. I villaggi sono solitamente popolati da persone che tendono a fare tipologie di mestieri simili (artigiani, agricoltori, minatori, allevatori ecc...) anche a seconda del territorio dove sorgono, sfruttandone le caratteristiche e alimentando la necessità di una economia autoctona, centralizzata con la capitale, attorno alla quale ruota l'intero sistema. Nella Contea, la quasi totalità di razze mostruose non sono benviste: vampiri, progenie, ghoul, licantropi e mannari, mezzoimmondi possono subire una caccia al mostro. In alcuni casi anche i mezzocelestiali ed i Faerie in quanto visti come qualcosa di soprannaturale.

BOSCO DEL CERVO BIANCO: popolato per lo più da elfi e faerici, possiede delle antiche rovine. Non ci sono insediamenti noti, eccetto che dei Faerici, che han formato una comunità nascosta protetta da un Tallmuld. Si dice che nel fitto della foresta girino anche dei licantropi o dei mannari, ma nessuno sa se è vero. Una leggenda vuole che vi sia un cervo bianco, un antico e saggio spirito che protegge la foresta.

PICCHI DI MEZZO: Lungo la catena montuosa ci sono le caverne, accessibili direttamente dalla capitale. Esse danno accesso al villaggio Nanico ed alle loro miniere, venendo considerata la principale comunità di minatori. Più in profondità viene raggiunto il sottosuolo e da qualche parte, tra le oscurità e i mostri aberranti, dovrebbe essere nascosta una comunità drow. In superficie, a mezza quota del versante, sorge un antico monastero riadattato a fortino, attorno al quale sorge un piccolo villaggio di taglialegna e falegnami.

CAMPI DELLA RINASCITA: Zona dove sorgono piccoli villaggi e zone rurali settorializzate per competenze. Gli insediamenti più rilevanti sono: il villaggio "Kraak-Ghash" abitato da orchi ribellati ad Honorius ed ora schierati dalla parte di Glencoe, situato a guardia del passo tra i monti Norogh Urash; poi il villaggio di Berenberg, sito sui colli ad oriente, composto da un misto di allevatori e agricoltori, dove spicca una certa presenza halfling; il terzo villaggio di rilievo è Sirithbar, alle pendici dei i colli appena a sud del bosco del cervo bianco proprio sulle rive dei fiumi, dove le acque si uniscono: fondato per lo più da elfi e mezzuomini, è un villaggio di artigiani che sale sul versante meridionale del colle.

NOROG URASH: Non ci sono villaggi noti, si conoscono degli avamposti di guardia composti da due torri presenti al passo montano che collega Honorot alla Contea. La guardia stabile, rimane di presidio in supporto agli orchi del villaggio di Kraak-Ghaash. Attorno ai presidi delle torri, i soldati han fondato delle piccole comunità stabili in tendopoli. Esistono altri rarissimi presidi simili lungo la catena, per controllare il perimetro, ma più piccoli e con comunità ancora più piccole di popolani.
© exlot | www.exlot.it | info@exlot.it