TORNA ALL'INDICE
Dierania
Governo: Monarchia feudale

Popolazione: 107'400 circa

Razze: Tutte le non malvagie con moderata prevalenza umana.

Religioni: Themis e Nemesh, Culto dei Soli (Sol e Pos), Gaia, il culto del Tutto.
Stato politico con Glencoe: Neutrale (commercio).

Il Principato di Dierania è una monarchia feudale guidata dal Principe Aldarion Askarnon, un mezzocelestiale devoto al culto dei soli. I nobili vassalli da lui nominati vengono messi a capo delle province che sono per lo più cittadelle secondarie rispetto alla capitale. Ogni urbe ha le sue zone rurali attorno dove vengono assegnati al comando dei signori valvassori, per la gestione di terre e forze esterne. Ogni nobile ha i suoi alfieri, che sovraintendono alle loro corti che amministrano la giustizia nei loro feudi, così come il principe ha la propria corte con i propri alfieri. Attualmente il principato è in rapporti tesi con l'Impero di Angravia e il domani risulta incerto.

FORESTA DEI FAERIE: peculiare è la presenza della foresta dei Faerie, dove esistono 3 grandi comunità di quella razza, separate in fate, folletti e spiritelli. Questi tre insediamenti sono parte integrante della società del principato e cooperano con il principato come normali sudditi. La differenza è che le loro comunità sono state dichiarate enclavi e sono dominate da signori faerici prescelti dal principe. Senza un invito dei signori o un permesso scritto espresso del principe o degli alfieri di quest'ultimo, nessuno che non sia faerico può entrare nei loro enclavi.

PIANA DEI GIGANTI: Altra caratteristica molto importante è la piana dei Giganti, detta tale non solo per la presenza dei giganti tra i monti e le valli, ma anche per la presenza dei Tallmuld che spuntano fuori di tanto in tanto, attraversando la piana e volgendo in direzione della foresta dei Faerie, come richiamati dalla loro presenza. Tra le montagne i giganti vivono pacifici, portando avanti le loro tradizioni, tuttavia son sempre pronti alla battaglia contro chi minaccia i loro territori e capita che si scontrino con le comunità di nani, con tendono ad avere dispute sia per il razzismo nanico nei confronti dei giganti, sia per il possesso di terreni tra i monti. La piana dei giganti è anche un luogo di grandi e verdeggianti pascoli.
© exlot | www.exlot.it | info@exlot.it